Il Bal Ashram costituisce il principale aspetto dell' Aghor Guru Seva Peeth Ashram e nasce agli inizi dell’anno 2000 per volontà di Baba Harihar Ramji, un monaco indiano appartenente ad una tradizione in cui essere di servizio è il fondamento per divenire un buon essere umano. Il progetto presta particolare attenzione alle radici culturali ed alle tradizioni proprie delle persone a cui è rivolto. Nel contempo è animato da un'ardente spirito riformista verso tutto ciò che in nome di tradizioni e consuetudini ormai desuete porta alla svalutazione della dignità dell'esser umano.
 

 
Situato lungo le rive del Gange nella sacra città di Varanasi, il Bal Ashram ad oggi accoglie 18 bambini abbandonati provenienti da situazioni di estremo disagio ai quali viene data l'opportunità di frequentare la scuola (in India inaccessibile ai più poveri) vivendo in un ambiente sereno e famigliare. L'accoglienza residenziale è solo uno degli aspetti del progetto: per ulteriori informazioni visita la pagina "progetti in corso"

Nella cultura indiana un ashram è una comunità dove si condivide una certa visione della vita e gli insegnamenti di un maestro o di una particolare tradizione. In questo caso ci si riferisce alla tradizione degli Avadhuta Siddha di Kashi ai quali appartiene Aghoreshwar Bhagwan Ramji di cui Baba Hariram Ramji è stato diretto discepolo. Secondo i suoi insegnamenti la sadhana, pratica spirituale,trova suo compimento e naturale espressione nel seva, servizio disinteressato.

Il Bal Ashram vuole essere un ponte tra due culture. Un luogo dove anche volontari occidentali possano avere l'opportunità di fare un'esperienza di servizio in un ambiente sicuro, avendo nel contempo la possibilità di conoscere la millenaria saggezza della tradizione indiana.
 
 

Baba Harihar Ramji, fondatore del Bal ashram, di fronte alla targa posta vicino all'entrata dell'Ashram che ne illustra le linee guida

PRINCIPI CHE ANIMANO ED ISPIRANO I PROGETTI E LA VITA AL BAL ASHRAM:

1) Promuovere la fratellanza tra gli esseri umani a prescindere dalla razza, dalla religione, dalla casta o dallo stato sociale.

2) Promuovere un sentimento di riverenza materna verso le donne.

3) Creare un ambiente appropriato ai bambini per un'adeguata educazione ed una sana crescita.

4) Servire i bisognosi e le persone trascurate aiutandole a ritornare nella società con dignità, ed educando la società ad accettarli senza discriminazione.

5) Far emergere l'essenza della vera spiritualità senza pompa (fasti cerimoniali) e spettacolo, creando un luogo dove differenti ideologie possano lavorare insieme.

6) Lavorare attivamente per sradicare il sistema della dote in India, eliminare le ingenti somme di denaro spese per il matrimonio ed altre cerimonie ed apportare cambiamenti all'inerente problema del sistema castale.

7) Costruire più Ashram dedicati a questi ideali ed aiutare altre organizzazioni di simile natura.

 

 
ASSOCIAZIONE ANJALI - Via Don Luigi Sturzo 7, 31020 Villorba ( Treviso) | Tel.333 8753091 - 0422 260208 - Fax 0422 410273
email: associazioneanjali@yahoo.it